Andrea "Kiraya"Magini

IT Professional Master

How-to

MongoDB , JavaDriver e Full Text Search

Con le nuove versioni di MongoDB, è stata portata alla luce, anche sul driver java ,la possibilità di avere indici testuali su cui effettuare ricerche. Per definire l’indice ed eseguire una ricerca: MongoClient mongo = new MongoClient(“localhost”,27017); DB db = mongo.getDB(“persons”); DBCollection table = db.getCollection(“personCollection”); //creo un indice full text

MongoDB e Java Driver esempi vari

Iniziamo a giocare con MongoDB tramite il java driver. Consiglio il download della versione 2.12.3 o successive (fate attenzione che i downloads della libreria non sono in ordine numerico, e quindi si rischia spesso di scaricarne una vecchia). Altra libreria utile per le conversioni da pojo a stringa, la libreria

MongoDB come servizio con Windows 7

Iniziando a giocare con il document database MongoDB, ho riscontrato subito difficoltà nel definirlo come processo di Windows, su Windows 7. La procedura è relativamente semplice. Alcuni passaggi sulla documentazione ufficiale, non sono validi per Windows 7, o per lo meno non descrivono la problematica del file di configurazione (non

JBoss As 7.1 e SL4J e Log4J

Problemi a loggare dalla nostra applicazione web, utilizzando jboss as 7.1? Dopo diversi tentativi di gestire le risorse, il file di property , classloader e quanto altro, l’unica soluzione che ho trovato è la seguente. Jboss utilizza e configura in fase di startup log4j e quindi tutti i nostri messaggi

Osx Lion e la cartella Library nel Finder

Installato Lion sul mio mac mi sono reso conto che la cartella Library dell’utente loggato non è più visibile all’interno del Finder.. Grave mancanza soprattutto per chi sviluppa e deve testare continuamente i files generati dalle apps. Fortunatamente la soluzione è molto semplice, basta renderla nuovamente visibile con questo comando

Leggere configurazione plist di default

Su mac è possibile leggere il file di default contenente la configurazione dell’applicativo in maniera molto semplice. basta usare gli NSBundle per poter accedere al bundle di default, il file info.plist generalmente contenuto delle Resources dell’applicativo: [cce lang=”objc”] NSBundle* mainBundle = [NSBundle mainBundle]; [/cce] per poter accedere alle info contenute,

Creare Classi Statiche e Singleton in Objective C

Per creare una classe che sia raggiungibile da ogni parte del nostro codice, abbiamo due alternative: realizzare una classe statica con metodi e attributi statici, oppure implementare il pattern del Singleton. Preferisco generalmente la seconda scelta più orientata ad un design pulito del nostro codice e rimanendo legato alla programmazione

Problemi di deserializzazione array in c#

Un caso semplicissimo,può diventare un incubo per diverse ore… Un xml di questo tipo: [cce lang=”xml”] <?xml version=”1.0″ encoding=”utf-8″?> <Applicazioni> <Applicazione> <NomeApplicazione>XXX1</NomeApplicazione> <Stato>Attiva</Stato> </Applicazione> <Applicazione> <NomeApplicazione>XXX2</NomeApplicazione> <Stato>Attiva</Stato> </Applicazione> </Applicazioni> [/cce] L’utilizzo di una classe per deserializzare il contenuto di questo xml in un oggetto, in c# , diventa difficile a

Custom Sidebars in WordPress & Articoli singoli

Ci sono decine di plugin che permettono di gestire le sidebar di WordPress, in maniera dinamica associandole alle categorie, o alle pagine , altri tramite logica configurabile, altri banalmente tramite un custom tag nella pagina. Il problema fondamentale è che nei template standard non c’e’ supporto per le sidebar sulla

Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
  • Immagine
  • SKU
  • Valutazioni
  • Prezzo
  • Magazzino
  • Disponibilità
  • Aggiungi al carrello
  • Descrizione
  • Contenuto
  • Peso
  • Dimensioni
  • Colore
  • Additional information
  • Attributi
  • Custom fields
Comparatore
Lista desideri 0
Apri la Lista desideri Continua lo shopping